Una finestra sulla nostra realtà.

Follow Us

Recupero edilizio
in digitale

Campus Cattolica, Brescia

Categoria
Highlights:

Deldossi Srl
9.000 mq SLP
2019-2020

Il Campus Cattolica di Brescia si rinnova con un nuovo modello di edilizia 4.0 gestito in digitale, nel pieno rispetto dei canoni della sostenibilità. L’Università del Sacro Cuore ha così una nuova sede, realizzata nell’ex seminario di Mompiano, per offrire agli studenti: 25 aule e 13 laboratori, 2 aule studio, una nuova grande biblioteca e diversi studi per i professori, palestre, campo da calcio, bar e una mensa da 175 posti.

 

«Si tratta di uno dei progetti su Brescia più impegnativi e più importanti dal punto di vista della dimensione economica – racconta Giovanni Panzeri, direttore della sede di Brescia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore – e abbiamo deciso di affidarlo unicamente a imprese del bresciano per valorizzare il lavoro e le imprese locali. Una scelta che si sta rivelando assolutamente appropriata. La progettazione è coordinata dallo studio Minelli e Viganò. Il cantiere nella sua totalità è affidato ad un general contractor, l’impresa Deldossi di Pompiano.»

 

Gli obiettivi dell’impresa

L’Impresa Deldossi ha scelto DVA per il know how digitale maturato in precedenti grandi interventi, sia per affidarle la migrazione del progetto esecutivo sviluppato con metodologia tradizionale al modello BIM, che per la disciplina architettonica, strutturale ed impiantistica, con la finalità di sviluppare una progettazione coordinata per la fase di cantierizzazione. L’utilizzo dei modelli digitali ha garantito un processo di interazione collaborativa tra gli stakeholders della commessa, risolvendo in maniera condivisa alcune problematiche ancor prima dell’inizio lavori, evitando rallentamenti nelle operazioni di cantiere. L’approccio BIM è stato utile anche per risolvere diverse problematiche che si stavano sviluppando in fase di fornitura dei materiali e di cantiere.

La nostra storia d’architettura

Il recupero edilizio in digitale

Il nostro apporto a sostegno dell’Impresa è stato quello di verificare, attraverso un coordinamento geometrico e di disciplina, le varie interferenze tra le strutture e gli impianti che, con una progettazione tradizionale in 2D, non erano state analizzate.

Le soluzioni adottate

Trattandosi di un intervento di recupero di edifici realizzati tra gli anni Cinquanta e Sessanta, in fase di demolizione sono inoltre emerse criticità impreviste che, grazie alla presenza del modello tridimensionale, sono state risolte con l’aggiornamento del progetto “in tempo reale”.
DVA ha realizzato anche il mock-up digitale di un’aula con finiture e arredi, grazie alla realtà virtuale immersiva e al modello 3D. Il cliente, attraverso l’oculus, ha così potuto visionare l’aula in tutti i dettagli, muoversi fisicamente all’interno e vedere tutte le finiture. Questo ha permesso di affrontare alcune scelte relative alla funzionalità e all’estetica degli spazi universitari senza dover creare un prototipo fisico, passaggio che avrebbe richiesto costi e tempi aggiuntivi al cantiere. Utilizzando la realtà aumentata, il rettore ed il direttore amministrativo dell’Università Cattolica hanno potuto vedere il lavoro finito quando il cantiere era ancora in atto.

La sintonia d’intenti

In accordo con i fornitori, DVA ha sviluppato anche il progetto costruttivo delle sottocentrali termiche, in spazi molto limitati, facilitando così le operazioni di approvvigionamento e posa dei componenti. Al termine del cantiere, è stato consegnato al cliente il modello “as built” navigabile ed interoperabile, attraverso il quale gestire le manutenzioni ed eventuali successive varianti.

3

Edifici oggetto dell’intervento

62

Nuovi alberi piantati

14787

Elementi modellati

2562

Posti a sedere
per gli alunni

La peculiarità di questa commessa è rappresentata anche dalla sintonia di intenti con l’impresa appaltatrice. In un ambito nel quale «sussiste una digitalizzazione non sfruttata nel processo di costruzione di fronte a un contesto in repentino mutamento», Deldossi, forte di questa convinzione, ha intrapreso da tempo la strada dell’innovazione digitale, trasformandosi in un’azienda all’avanguardia, attenta alla ricerca sul cantiere digitale e sulle nuove tecnologie. Nel nuovo Campus Cattolica, il cui “cantiere digitale” è stato gestito con la fattiva collaborazione dell’Università di Brescia, l’attività di DVA, ha rappresentato il completamento ideale dell’innovazione introdotta dal committente in quello che può essere considerato tra i progetti più innovativi made in Brescia in chiave di digitalizzazione.

Un cantiere all'avanguardia

Un nuovo modello di edilizia 4.0 gestito in digitale, nel pieno rispetto delle norme di sicurezza e della sostenibilità.

Massimo Angelo Deldossi, Amministratore Delegato Deldossi Srl