fbpx

Una finestra sulla nostra realtà.

Progettazione costruttiva in BIM, coordinamento e assistenza all’impresa

Studentato Collegiate, via Frigia 19 Milano

Studentato Collegiate, via Frigia Milano, Progettazione costruttiva BIM, coordinamento cantiere
Categoria
Highlights:
Impresa Percassi
14.000 mq SLP
2021-2022
Team di progetto:
Armando Casella (Client Leader), Marco Bernocchi (Construction Manager), Arianna Bugatti, Francesco Lanza, Laura Palini, Denny Pè, Renato Simoni, Erika Siverio, Raffaele Testera, Michele Zamboni

Per la prima iniziativa immobiliare italiana del Gruppo Collegiate, Impresa Percassi sceglie DVA per la progettazione costruttiva in BIM, il coordinamento del cantiere e l’assistenza all’impresa.

Collegiate è una società che opera a livello internazionale e offre alloggi per studenti di alto livello nel Regno Unito ed in Europa. Decisa ad ampliare il proprio mercato anche in Italia, nel 2021 ha individuato un’area di 14.000 mq in via Frigia a Milano per realizzare una nuova residenza. Una zona strategica a nord della città, ben servita dai mezzi pubblici, a pochi minuti da Greco Pirelli e dall’Università Bicocca.

Il progetto definitivo ed esecutivo è stato realizzato da Studio Nasini, mentre Studio Paci si è occupato della parte strutturale e impiantistica. DVA è stata incaricata da Impresa Percassi della realizzazione del progetto costruttivo tramite metodologia BIM, del coordinamento di progetto in cantiere e della realizzazione del modello as built.

L’edificio a corte è diviso in due blocchi, con un bel cortile paesaggistico al centro, ribassato e a cielo aperto. Il blocco principale, di 5 piani fuori terra e attico, è dedicato agli alloggi in regime di affitto privato; il secondo blocco invece, più piccolo, è dedicato agli alloggi in regime convenzionato. Oltre a stanze comode e spaziose dotate di ogni comfort, i residenti della struttura potranno godere di diversi servizi: una spa e una sala benessere con piscina interna, sauna e sale per trattamenti, una palestra e una sala per il fitness, un cinema, salotti e spazi comuni dedicati alla socialità.

Il cortile interno è diviso su due livelli uniti tra loro da una bella scalinata in pietra, per consentire l’affaccio anche ai locali posti al piano interrato.

Aggiornamento del modello BIM day-by-day

Per gestire al meglio la complessità dell’opera, Impresa Percassi ha avuto la necessità di dettagliare maggiormente il progetto esecutivo e diverse sono state le tavole realizzate durante la fase di cantiere. Inoltre, a causa del momento particolare del mercato, in cui i prezzi subivano continue oscillazioni, e alcuni materiali erano di difficile approvvigionamento, è stato necessario un aggiornamento costante del modello per tenere traccia delle modifiche di materiali, tecniche costruttive o fornitori.

Questo è stato possibile grazie all’utilizzo della metodologia BIM (Building Information Modeling) e a un team dinamico dedicato al progetto, che ne ha seguito l’evoluzione, supportando l’impresa nelle scelte, coordinando il progetto su tutte le discipline, riportando day-by-day ogni modifica e scelta progettuale sul modello per mantenerlo aggiornato e consegnare l’as built una volta concluso il cantiere.

Un team più forte delle dicotomie di mercato

“ La dinamicità del periodo storico relativo alla durata del cantiere, e repentine oscillazioni del mercato da cui è stato caratterizzato, hanno reso necessaria un’ottima efficienza nel coordinamento per poter dare un’assistenza adeguata e funzionale allo svolgimento delle lavorazioni. Un’attività colma di impegno e un bagaglio a mano con più esperienza. ”

Arianna Bugatti, Design Coordinator DVA verso team interno

Un progetto sfidante

“ I tempi stretti e le complessità rilevate hanno reso la commessa sfidante, ma al tempo stesso molto formativa. Lo stretto rapporto con il cantiere è stato fondamentale per portare a termine una progettazione costruttiva integrata, che tenesse conto delle esigenze di impresa e dei contributi tecnici dei fornitori. ”

Laura Palini, Design Coordinator DVA verso impresa e DL

Una commessa formativa

“ Lo studentato in Via Frigia è stato il primo progetto seguito entrata in DVA e un vero banco di prova per diversi aspetti. Ci si sente soddisfatti nel vedere l’insieme dei propri dettagli, studiati e coordinati con le altre discipline, realizzati in opera. La professionalità del team DVA ha permesso di concludere il percorso in maniera positiva consolidando anche i rapporti con l’impresa Percassi.”

Erika Siverio, Architect DVA

Il BIM per anticipare i problemi

L’utilizzo dei modelli digitali del progetto ha permesso inoltre di anticipare interferenze tra le varie discipline, rilevando eventuali problematiche prima dell’arrivo in cantiere, evitando così ritardi negli approvvigionamenti di materiali, fermi o slittamento dei tempi, mancata ottimizzazione del magazzino e l’eventuale necessità di proporre varianti. Ciò ha significato ridurre in maniera concreta tempi e costi di realizzazione, massimizzare l’efficienza sul sito, aumentare la sicurezza del cantiere, migliorare la qualità di realizzazione del futuro edificio e quella di gestione dell’immobile, con il monitoraggio in ottica manutentiva di tutti i materiali che nel tempo devono essere verificati. Questo si è reso particolarmente indispensabile ai piani interrati, dove si sono dovuti gestire gli spazi ridotti e la complessità degli impianti. 

Il coordinamento e l’assistenza in cantiere sono stati svolti attraverso la presenza settimanale in loco con due riunioni: una interna insieme all’impresa e una con la direzione lavori. Questo ha permesso di rilevare con puntualità eventuali criticità del progetto e anticipare le esigenze di cantiere. Un’efficace comunicazione tra gli stakeholder di progetto ed un più integrato trasferimento delle informazioni relative alla costruzione migliora infatti la qualità della realizzazione, anche in termini di soddisfazione per l’impresa. 

Il modello as built è stato consegnato a fine novembre 2022 e gli ultimi lavori sono stati conclusi entro la fine dell’anno. A gennaio 2023 sono state aperte le prenotazioni per l’anno accademico 2023/24 e le prime tipologie di appartamento sono già sold out.

37,5

Mln € il valore dell’opera

695

Nuovi appartamenti realizzati

14.000

Mq slp

20

Mesi di realizzazione dell’opera

Marker (Via Frigia, 19, 20126 Milano MI)